ezgif.com-gif-maker4

Contatti

Contatti

Iscriviti alla Newsletter

Associazione Radicali Cuneo - Gianfranco Donadei

Via XX Settembre 28, 12100 Cuneo

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 366.5370589

 

Via XX Settembre 28, 12100 Cuneo

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 366.5370589

 

Associazione territoriale di Radicali Italiani

Codice fiscale: 96099610048

IBAN: IT25 S031 1110 2010 0000 0005 542

 

Informativa privacy - cookie policy

Dichiarazione di Filippo Blengino, Segretario di Radicali Cuneo

2020-07-17 14:22

Ufficio stampa

Comunicato stampa,

Dichiarazione di Filippo Blengino, Segretario di Radicali Cuneo

Oggi, il nostro Segretario Filippo Blengino, ha scritto questa lettera pubblica: "Ieri il Parlamento italiano si è reso protagonista di una terribile

image-826-1594984824.jpg

Oggi, il nostro Segretario Filippo Blengino, ha scritto questa lettera pubblica: "Ieri il Parlamento italiano si è reso protagonista di una terribile pagina dei nostri tempi. M5S, PD, e altri, hanno approvato il rifinanziamento alla Guardia Costiera libica. Il che significa che l'Italia finanzierà le torture nei campi di concentramento libici. La storia si sta ripresentando. Pagine fatte di omicidi di massa, di campi di concentramento, di torture, di razzismo, si ripetono, e tra i colpevoli di questo gravissimo fatto ci sono pure presunti partiti di sinistra che professano, con ipocrisia, accoglienza e umanità, tra cui spicca l'autorevole Partito Democratico. Questo vergognoso voto criminale è stato quasi del tutto censurato dai media e dalla politica. Noi Radicali, insieme a qualche movimento di sinistra, sembriamo gli unici a condannare questo episodio così vergognoso, epilogo di una campagna d'odio fatta in nome di un unico ed esclusivo obiettivo: il consenso elettorale. La ricerca del consenso di chi fomenta odio, cavalcando le paure di una popolazione che andrebbero palcate, con dati alla mano e rassicurazioni. E la paura della perdita del consenso di movimenti come il PD, che preferisce tacere sul tema e assecondare derive pericolosissime che la storia ha purtroppo già conosciuto. 401 favorevoli. 401 parlamentari italiani hanno detto sì alle torture, documentate anche con un terribile video che potete trovare sulle nostre pagine. 401 criminali, senza mezzi termini, che si sono sporcati le mani, le cravatte, le giacche eleganti ed i pantaloni di sangue rosso di donne, uomini, bambini e anziani che subiranno le peggio violenze. Ma dal resto per loro è meglio così, è meglio dimostrare che i flussi migratori anche con questo Governo, in cui manca Salvini, si riescono a fermare. Meglio apparire, meglio dimostrare. La solidarietà, l'umanità, l'accoglienza, il razionalismo, il buon senso, le mani sulle coscienze... no, non fanno voti. Siamo davanti ad uno schifo, ad un delirante ritorno indietro di 70 anni, ad un passato che credevamo fosse finito anche grazie allo studio della storia, al concetto del non ricommettere più quei tremendi errori. Invece no. Non è ignoranza storica: bene o male tutti conoscono quei terribili fatti di cui parlo, che solo a nominarli fanno tremare le mani e venire il cuore in gola. Nossignori, è semplicemente far finta di nulla... Dal resto ciò che succede nel Mediterraneo, oltre i nostri confini, non ci riguarda affatto. L'importante è poter andare vestiti bene, con la barba fatta o i capelli colorati ed in ordine, con preparazione di discorsi, capacità di convincimento e buona padronanza del linguaggio, a fare la bella faccia sulle nostre televisioni. L'importante è andare nelle città, nei paesi, nelle spiagge, a prendere per il culo gli italiani, a concentrare tutta la propria forza politica per cavalcare qualsiasi cosa, persino sofferenze, torture e morti, in nome del sondaggio arrivato sulla scrivania il giorno prima. Meglio allora essere un movimento dell'1%, quali siamo noi radicali, quali sono gli amici e compagni della sinistra, ma non avere paura di morire politicamente ed essere dimenticati perché difensori della storia, difensori dei diritti, difensori della vita. Domani saremo in Via Roma a Cuneo, alle 17, a manifestare contro questo schifo che fa accapponare la pelle, rivoltare lo stomaco e arrabbiare tantissimo. Scegliete voi... Scegliete voi se esserci, e non per sostenere i Radicali o le Sardine. Scegliete voi se esserci appellandovi alla vostra coscienza, e non alle bandiere e ai simboli. Scegliete voi."

Filippo Blengino - Segretario dell'Associazione Radicali Cuneo


facebook
instagram
youtube

www.radicalicuneo.org @ All Right Reserved 2021 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder