ezgif.com-gif-maker4

Contatti

Contatti

Iscriviti alla Newsletter

Associazione Radicali Cuneo - Gianfranco Donadei

Sede legale: Via XX Settembre 28, 12100 Cuneo

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 0171.502138

 

 

Sede legale: Via XX Settembre 28, 12100 Cuneo

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 0171.502138

 

 

Associazione territoriale di Radicali Italiani

Codice fiscale: 96099610048

Ricevi i nostri comunicati stampa: clicca qui!

 

Informativa privacy - cookie policy

Cuneo, i Radicali fanno un esposto contro CasaPound per gli striscioni abusivi

2021-06-10 07:00

Ufficio stampa

Comunicato stampa,

Cuneo, i Radicali fanno un esposto contro CasaPound per gli striscioni abusivi

Ieri (9 giugno) CasaPound ha affisso a Cuneo e Alba uno striscione con su scritto “tornare potenza”. Il gesto, rivendicato con un comunicato stampa da

affissione-casapound-1-1623252025.jpg

Ieri (9 giugno) CasaPound ha affisso a Cuneo e Alba uno striscione con su scritto “tornare potenza”. Il gesto, rivendicato con un comunicato stampa dal partito, non è piaciuto ai radicali cuneesi, che in una nota scrivono:

 

“Apprendiamo che CasaPound ha affisso, a Cuneo e Alba, striscioni abusivi. Non è la prima volta, peccato che sia illegale.

Noi Radicali da sempre siamo libertari, e sfidiamo la legge con disobbedienze civili per quelle che sono leggi ingiuste e stupide, come ad esempio sulla cannabis o sull'eutanasia. Difendiamo da sessant'anni però le regole democratiche e la legalità. Abbiamo sempre raccolto firme (e forse siamo gli unici), in maniera legale e facciamo politica con passione e lontano da interessi. Forse anche per questo nessuno di noi è mai stato condannato per scandali legati a ruberie politiche.

Quello di CasaPound Cuneo e Alba sembrerà un gesto di poco conto, ma in realtà questo modo violento di far politica, di chi affigge in spazi abusivi striscioni, e ciò che noi con nonviolenza combattiamo. Lo fa CasaPound, come lo fanno tanti altri. La Politica, quella con la P maiuscola, è diversa!

Per questo abbiamo inviato una lettera al Prefetto, al Sindaco di Cuneo e Alba, chiedendo di intervenire per rimuovere gli striscioni e di addebitare a CasaPound i costi per la defissione.”


facebook
instagram
youtube

www.radicalicuneo.org @ All Right Reserved 2021 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder